Jersey

Utilizzato principalmente dall’industria tessile, il jersey è un tessuto fine lavorato a maglia, Trae il suo nome dall’isola anglo-normanna di Jersey, dove fu prodotto fin dal Medio Evo. In effetti quest’isola è stata principalmente conosciuta per il suo commercio di maglieria in epoca medievale. Inoltre, grazie all’originalità della sua fibra, il nome «jersey» è sempre collegato a numerose forme di tessuti lavorati a maglia, rotondi o piatti. In origine confezionato in lana, il jersey ai nostri giorni è realizzato anche in cotone o in fibre sintetiche.

Utilizzo

Il jersey è generalmente utilizzato per la fabbricazione di maglioni, pull-over, maglioncini e maglieria in genere. E in alcuni paesi anglofoni, normalmente troviamo il classico pull in jersey. Qualora realizzato con lana non privata del suo olio naturale, questo tessuto è anche utilizzato per confezionare dei maglioni resistenti all’acqua. D’altra parte, il jersey è frequentemente usato per la fabbricazione di abiti sportivi: indossati dai membri di una squadra, rappresenta il nome e il numero di ciascun atleta o anche il logo dello sponsor.

Differenti tipi

In lana o cotone, vi sono numerosi tipi di capi confezionati con il jersey. Le case di moda e gli stilisti propongono molte collezioni per le varie stagioni. Esistono per esempio abiti, T shirt, pantaloni, felpe, sottovesti, pull e maglioni in jersey. E in particolare, per lo sport, si distinguono anche delle maglie come quelle per il ciclismo, la pallacanestro, o l’hockey, le cinture,  gli shorts e l’abbigliamento intimo in jersey. Da una parte, nel caso dell’ abbigliamento sportivo, il jersey è  indossato solitamente a pelle o solo con l’intimo. D’altra parte, per gli altri abiti, quelli confezionati in jersey possono essere sovrapposti a diversi altri capi di abbigliamento senza alcuna regola generale prestabilita. 

Menu

Impostazioni

Crea un account gratuito per utilizzare le liste dei desideri.

Registrati